I Cognomi degli Ebrei in Italia

1 lug

I COGNOMI DEGLI EBREI D’ITALIA

Il presente testo è fedelmente estratto dall’omonimo volume pubblicato dall’ebreo Samuele Schaerf nel 1925 (5865) per i titoli della Casa Editrice “Israel” di Firenze.

E’ il principale strumento di studio, anche se non il solo, relativo alla ‘catalogazione’ nominalistica dell’elemento ebraico nel nostro paese.

Ne auspichiamo la ‘lettura’ e ne ‘consigliamo’ l’apprendimento.

 

“Nomen est omen”

INTRODUZIONE –

Non esiste finora in Italia nessun lavoro, né completo né incompleto, che parli sui cognomi degli Ebrei italiani e perciò credo utile di dare alla stampa il materiale da me pazientemente raccolto e che mi servì come tema di conferenza in alcune città d’Italia.

La difficoltà della lingua mi sconsiglia quasi di intraprendere la trascrizione del materiale corrispondente, ma col presente opuscolo desidero solo ricordare agli studiosi questo ramo di storia ebraica, che è pure interessante non solo, ma importantissimo per gli Ebrei d’Italia, e che non ha richiamato sopra di sé, da nessuna parte, una maggiore attenzione. Mentre in Germania, Ungheria e Czecoslovacchia esistono lavori simili, in Italia mancano completamente. Ma di più, mentre studiosi di valore come lo Steinschneider, il nostro Prof. Cassato e pochi altri, danno una grande importanza nei loro lavori a questa parte della storia degli Ebrei italiani i più indicano soltanto fugacemente qualche pagine all’argomento, contentandosi col dire che i cognomi degli Ebrei italiani derivano in massima da nomi di città, non indagando oltre. Dobbiamo dire che non solo gli Ebrei italiani, ma gli italiani in genere, mancano ancora molto di lavori di Onomatologia. Solamente da un decennio ci è stata promessa la pubblicazione di un dizionario di cognomi italiani, ma chi sa quando questo sogno diventerà realtà.

Raccogliendo ora i cognomi di circa diecimila famiglie ebree d’Italia ricavati dall’Ufficio di Statistica esistente presso il Keren Hajesod d’Italia metto con ciò a disposizione degli studiosi un grande materiale per poter intensificare il lavoro in comune e sperare che in un tempo non lontano possa uscire un dizionarietto di tutti i cognomi degli Ebrei italiani colle spiegazioni storiche e etimologiche. Ho detto tutti, però sono convinto che mentre con una comune collaborazione molti dei cognomi da me non spiegati siano spiegabili, molti rimarranno per noi ora, e forse per sempre, un enigma. Come dissi già dello studio dei cognomi si interessano pochi, anzi pochissimi, mentre questo ramo della storia è importante e non dobbiamo farci trattenere da questo studio da persone anche colte che domandando loro “cosa significa il loro cognome” rispondono: “Ma che vuol significare un cognome!”. Ma allora si dovrebbe rispondere a costoro: “Dunque il suo cognome non significa niente e come è venuto che quando si iniziò l’uso dei cognomi, in un tempo non ben precisabile, il suo cognome fu “appiccicato” ad un suo antenato, e, cambiato per diverse ragioni, è rimasto fino a lei?”. A ciò il nostro interlocutore rimarrà senza risposta e dovrà ammettere qualche importanza al proprio cognome.

Scrive così il Prof. Cassato nel suo lavoro “Gli Ebrei a Firenze nel Rinascimento”: “Quella parte di tale studio (si intende dei cognomi) che concerne gli Ebrei italiani non è certo la meno interessante, ma tuttavia non le è stata finora rivolta attenzione se non fuggevolmente e superficialmente”.

Per parlare adesso dell’importanza dei cognomi, dovrei prima dare la spiegazione etimologica di alcuni di questi, ma non volendo in questa parte citare cognomi, mi limito a dare alcuni elementi.

I cognomi ci ricordano un poco:

1) la storia di un dato paese, se si tratta di un cognome di luogo;

2) le migrazioni di popoli;

3) le occupazioni preferite, cioè, nel nostro caso, le professioni alle quali i nostri avi furono spinti;

4) le sofferenze ed i martirii, coi nomi che i superstiti accettarono come ricordo di una strage compiuta contro di loro nel buio Medio Evo;

5) difetti fisici e morali dei costituenti una famiglia, fatti di guerra ecc.

Ma senza dubbio l’importanza maggiore sta in quei cognomi che ci ricordano un poco la storia. Avendo sotto mano un cognome di una città o di un luogo, dobbiamo concludere che gli avi di quella famiglia per qualche ragione vi si trovavano, sia per propria volontà, sia perché rifugiativisi. E’ questo il punto sul quale insisto, che cioè gli studiosi che hanno a disposizione moltissimi cognomi, dovrebbero interessarsi della ricerca di documenti in quei luoghi che corrispondono a cognomi degli Ebrei italiani. Ma i cognomi coll’andar del tempo hanno perduto moltissimo della loro forma primitiva, accettando nei diversi popoli delle forme e desinenze talmente caratteristiche, che noi oggi alla vista del cognome siamo in grado di dire a quale nazionalità appartiene (e in diversi paesi, come in Italia, di riconoscere anche con una certa sicurezza l’Ebreo dal suo cognome). Tutti sanno p.es. che la desinenza colla vocale: o, a, i, e, è italiana; u , è rumena; sohn, mann, burg, tedesca; ski, polacca; ic, slava, e qui possiamo essere ancora più precisi seconda la scrittura del c stesso: cz, è polacco, ruteno; tsch, slavo germanizzato; ic’, jugoslavo; ich, slavo italianizzato; ici, rumeno; off, russo, bulgaro; ez, spagnolo; sen, nordico; e poi , non riconosciamo forse il cognome turco, cinese, francese ed inglese? Naturalmente prima di essere arrivati a questo estremo di differenziazione dei cognomi, siamo giunti alla differenziazione delle razze e delle diverse nazionalità.

Intorno all’origine dei cognomi rispetto al tempo, dobbiamo tenere per i popoli del sud il XII secolo, per i nordici due o tre secoli più tardi; ma con tutto ciò non ho detto ancora che tutti in questo tempo avessero già i propri cognomi.

Di solito tenevasi a tramandare il proprio cognome di discendenti di qualche personaggio di guerra, di un governatore o così via, perché avere un cognome altisonante significa qualche cosa; immaginiamoci p.es. un Rothschild e penseremo subito a magnati della finanza, e così pure di fronte a nome come Rockefeller, Morgan ecc. Già i poeti tedeschi Goethe e Schiller dettero una grande importanza ai cognomi. Così scrisse Schiller: “Un alto gioiello è un buon nome”; e Goethe disse al suo fedele Eckermann: “Un nome non è poco; non ha mandato in frantumi quasi mezzo mondo Napoleone pel suo nome?”. Lo stesso proverbio ebraico ci insegna ciò: “Tov shem, mishemen tov” “val più il nome dell’olio buono”. Ma guardiamoci di non dare troppa importanza ad un cognome, oggi il cognome è tale quale siamo noi e non altro.

 

ELENCO DEI COGNOMI DI CIRCA 10.000 FAMIGLIE EBREE D’ITALIA –

Prima di far seguire l’elenco, devo premettere alcune considerazioni generiche:

L’elenco comprende circa 1650 cognomi corrispondenti a 9.800 famiglie, ossia in media, un cognome ogni sei famiglie. Il numero grande dei cognomi deriva dal fatto che mentre a ciascun cognome italiano nel senso largo corrispondono alcune famiglie, gli Ebrei delle quattro Comunità tedesche, da meno di un secolo immigrate, hanno quasi ogni famiglia il proprio cognome.

L’elenco comprende i cognomi delle famiglie ebree di tutta Italia; in quanto sono registrate presso l’Ufficio Statistico del Keren Hajesod (Fondo di Ricostruzione Palestinese) d’Italia, inclusi quelli delle quattro Comunità tedesche, esclusi quelle delle colonie (Tripoli, Bendasi, Rodi ecc.).

Enumerando, l’elenco contiene:

1)      Cognomi geografici italiani (per non ripetere, trascrivo senz’altro qui i cognomi corrispondenti, riservandomi di parlare estesamente sulla loro origine ecc. nella parte terza). Questo elenco non pretende né di essere completo né senza sbagli. Ed ecco: D’Italia, Pugliese, Calabrese, Toscano (Siciliano, oggi estinto presso gli Ebrei).

Città e Comuni d’Italia: Alatri, Ancona, Anticoli, Ariccia, Ascoli, Asti, Bassano, Bologna, Borghi (Borgo Trentino), Cagli, Caivano, Camerino, Campagnano, Capua, Carpi, Castelbolognesi, Castelfranco, Castelnuovo, Castiglioni, Cave, Cavalieri (Piemonte), Cesana, Cividale, Cingoli, Civita, Colorni (o), Conigliani, Cori, Corinaldi, Fano, Ferrarese, Fiorentino, Foligno, Forlì, Frascati, Gattinara, Genazzano (i), Guastalla, Jesi, Livoli, Limentani, Macerata, Marcaria, Marino (i), Marrani, Massa, Massarani, Melli, Mestre, Milano, Minerbi, Mirandola, Modena, Modigliani, Momigliano, Mondolfo, Mondovì, Monselice, Montagnana, Montalcino (i), Montecorboli, Mortara, Muggia, Nepi, Nola, Norlenghi (o), Norsa (Norcia), Ortona, Orvieto, Osimo, Padova, Pavia, Pavoncello, Perugina, Pesaro, Pescarolo, Piazza (Sicilia), Piperno, Pisa, Parenzo, Pitigliano (i), Poggibonsi, Pontecorboli, Pontecorvo, Pontremoli, Prato, Pirano (i), Ravenna, Rignano, Recanati, Reggio, Revere (sul Po), Rieti, Rimini, Romano, Rom, Rovighi (Rovigo), Russi, Saravalle (Veneto), Scandiani, Senigaglia, Sereni (o), Servi (?), Sforno, Soave (Veneto), Sonnino, Sorani (o), Sulmona, Supino, Tagliacozzo, Teglio, Terni, Terracina, Tivoli, Trieste, Udine, Urbino, Veneziano, Vercelli, Veroli, Verona, Vigevano (i), Viterbo, Voghera, Volterra, Zara.

2)      Cognomi tedeschi delle quattro Comunità tedesche e sparsi in tutta Italia, specialmente a Milano.

3)      Cognomi spagnoli, a Livorno e specialmente in Toscana.

4)      Cognomi orientali, specialmente a Milano e Napoli.

5)      Cognomi ebraici sparsi in tutta Italia specie in Toscana.

6)      Cognomi greci a Trieste.

7)      Cognomi di professione.

8)      Cognomi cattolici, dovuti a matrimonio misto con una ragazza ebrea. Questo potrà essere studiato a parte, da chi è in condizione precisa di contare i cognomi cattolici nel seguente dizionario.

9)      Cognomi di origine diversissima. Ed ecco senz’altro l’elenco dei cognomi:

A

 

Aadith, Abadì, Abeles, Abenaim, Abeniacar, Abib, Abigdor, Aboaf, Abramson, Abravanel, Abulaffi (1), Abulaffia, Acco, Acher, Adagnia, Aderca, Ades, Adler, Aelion, Aghib, Ahrens, Ajar, Alatri, Alba, Albahari, Albaum, Albert, Albina, Albini, Alcalai, Alfaquain, Algranati, Alhaiquem Allalouf, Allan Civita, Almagià, Almansi, Almansi Macchioro, Almeda, Alphandery, Alpron, Alt, Altarass, Altaress, Altberger, Alter, Alticheh, Amar, Ameriglio, Amati, Ambonetti, Ambron, Amì, Amman, Amy, Anau, Ancona, Andrè, Angel, Angeli, Angelini, Anguillara, Anticoli, Ara, Arbib, Archivolti, Arditti, Arditi, Ariani, Arias, Ariccia, Ariete, Arieti, Arnstein, Artom, Aruch, Ascarelli, Ascer, Aschenazi, Ascher, Ascoli, Ascoli Marchetti, Assajeas, Asseo, Astein, Asti, Astrologo, Attal, Attias, Aub, Avigdor, Auerbach, Awerbacir, Azankot, Azavei, Azavey, Azria, Azriel, Azzaria.

1)      – Si nota che qui sono trascritti i cognomi delle famiglie ebree d’Italia, ma collo svolgersi del tempo i cognomi sono andati trasformandosi, cosicché troveremo che ci sono delle famiglie che portano lo stesso cognome, preso come base, ma diverso oggi come scrittura; per esempio chi potrà oggi parlare di una parentela fra le famiglie del cognome Abulaffia, Abolaffi, Abolaffio, Bolaffio, Bolaffi, che tutti derivano dal cognome base Abulaffia? Lo avverto perché anche i Luzzatto e Luzzatti, i Momigliano e Modigliani sono oggi cognomi di famiglie diverse.

 

 

B

 

Badalassi Orvieto, Baer, Bachi, Backschmiedt, Bagdalli, Bahorjudà, Baiona, Bak, Balachovsky, Ball, Ballanti, Balog, Banon, Banti, Baquis, Baracchi, Barchi, Barmè Mazloun, Baroccio, Baruch, Barzilai, Barzillon, Basevi, Basilea, Basola, Bassan, Behor, Bassani, Bassano, Bassi, Batò, Battino, Bauer, Beck, Bedarida, Bedussa, Beer, Behar, Beilinson, Belaise, Belforte, Belgrado, Belimbau, Belleli, Bellom, Belmonte, Bemporad, Benadì, Benaim, Benamozegh, Benarayo, Benedetti, Beniacar, Beniamin, Benigno, Benoliel, Bensillùn, Bensussan, Benusiglio, Benveniste, Benvenisti, Benzimrà, Benzouan, Beralià, Berer, Bergmann, Bergholz, Bermann, Bernardoni, Berni, Bernheimer, Bernstein, Bertel, Beruchel, Besso, Betrich, Betti, Bettinelli, Bettmann, Biach, Bianchini, Bienenfeld, Bigiavi, Bigio, Biks, Bingen, Bischof (vescovo!), Bises, Bisi Mantovani, Bisogni, Bissonn, Bivak, Blanes, Blaskopf, Blau, Blitz, Bloch, Blotzek, Blum, Blumberg, Blumenthal, Boaz, Bobek, Boccara, Boffi, Boghen, Boehm, Bolaffi, Bolaffio, Bollag, Bolle, Bologna, Bolosca, Baustein, Bonaventura, Bondì, Bonfiglioli, Bonomie, Bonucci, Boralevi, Borgetti, Borghi, Borlenghi, Borseti, Bows, Bracci, Brandenburg, Brandes, Brandi, Braeuer, Braun, Brauner, Braunschweig, Braunstein, Bravermann, Brecher, Breiner, Breinin, Bresner, Brill, Brisi, Brociner, Brok, Brod, Brodanka, Brunner, Buchbinder, Buchsbaum, Bueno, Bunzel.

C

 

Cabibbe, Cademann, Cadorini, Caffaz, Cagli, Caimi, Caimmi, Caivano, Calabi, Calabresi, Calderoni, Calef, Caleff, Calfon, Calimani, Calò, Calvo, Camaioli, Camerini, Camerino, Camhi, Camis, Camis de Fonseca, Cammeo, Campagnano, Campos, Canarutto, Cannaruto, Cantoni, Capato, Capua, Carasso, Carrara, Carcsson, Cardoso, Carijo Carlì, Carmona, Caro, Carpanetti, Carpi, Carsen, Carruba, Casanova, Cases, Cases Pellegrini, Cascinelli, Cassin, Cassato, Castelbolognesi, Castelletti, Castelli, Castelfranchi, Castelfranco, Castelnuovo Tedesco, Castiglioni, Castro, Cattelani, Cava, Cave Bondì, Cavaglieri, Cavaglione, Cavalieri, Caviglia, Cendraissousa, Cervetti, Cesana, Cevidalli, Clerido, Clava, Clerle, Cludnevitz, Chajes, Chapira, Chimichì, Ciaroff, Cingoli, Citone, Citone in Alvarenga, Citoni, Cividalli, Civita, Coen, Coen Cantarini, Coen Gialli, Coenca, Cogoi, Cohen, Coifmann, Colasanti, Colia, Colombo, Colonna, Colorni, Confino, Conforte, Conforti, Confort, Conigliani, Consarelli, Consigli, Consiglio, Consolo, Contini, Corcos, Cori, Corinaldi, Coscas Majon, Costa, Costantini, Cotton, Covo, Cramer, Cratz, Crema, Cremisi, Creo, Croccolo, Curiat, Curiel, Cusin, Cutti, Cuzzeri, Cuzzi, Czachi, Czatkis, Czimmer.

D

 

Dadone, Da Fano, D’Agata, Daldon, Dalla Torre, D’Ancona, Daniel, Danitti, Dann, Da Zara, De Abravanel, De Alvarez, De Angelis, Deangelis, De Benedetti, De Castro, De Cori, De Farro, De Frigessy, De Funel, De Leon, Della Riccia, Dell’Ariccia, Della Rocca, Della Seta, Della Torre, Della Volta, Dello Strologo, Del Mar, Del Monte, Del Sole, De Luisa, Del Valle, Del Valle de Paz, Del Vecchio, Demajo, De Medina, De Montel, De Nola, Depace, Depangher, De Paz, De Rossi, De Semo, De Sousa, Dessau, Deutsch, Diamant, Diaz, Di Capua, Di Castro, Di Cave, Dickmann, Di Cori, Diena, Dienstfertig, Di Gioacchino, Di Laudario, Dina, Di Nepi, Dinkelspiel, Di Nola, Di Porto, Di Segni, D’Italia, Di Tivoli, Ditz, Di Veroli, Dolfo, Donati, Donner, Doerfles, Dorn, Dowek, Dragoner, Dresner, Dreyfus, Drucker, Dubinsky, Durante, Duranti, D’Urbino.     

E

 

Eckert, Edward, Eibenschietz, Effendi, Efrati, Ehrenfeld, Ehrenfreund, Ehrenteil, Ehrlich, Eisenstaedter, Elfer, Elia, Elias, Eliazon, Eliezer, Elseo, Eltbogen, Emdin, Eminente, Engel, Enriquez, Eppinger, Epstein, Erber, Ergas, Errera, Esdra, Esquenasi, Essinger, Ettinger, Evangelisti.

F

 

Falcini Servi, Falco, Faldini, Faldino, Falk, Fano, Faraggi, Farber, Farchi, Fargion, Farinelli, Farkas, Fasano, Fassel, Fasulo, Fatucci, Fein, Feiner, Feistmann, Felberbaum, Felici, Felner, Fernandes, Ferrarese, Ferro, Ferusciany, Fiandra, Fiano, Fieder, Fifer, Fink, Finkelstein, Finker, Finzi, Fiorentino, Fimberg, Fischbein, Fischer, Fischi,  Fischmann, Fiz, Flack, Flaschel, Fleischer, Fleischner, Foà, Fodor, Foligno, Fonseca, Fontanella, Forlì, FormIggini, Fornari, Forti, Franchetti, Franco, Frank, Frankental, Frankl, Franzes, Frascati, Frassinetti, Freiberger, Freisinger, Frenkel, Fresco, Freund, Fried, Friedenthal, Friedlaender, Friedmann, Fries, Frizzi, Frischmann, Fruchter, Fuà, Fubini, Fuchs, Funaro, Fuerst.

G

 

Gabbai, Gabriel, Gaensler Frankenstein, Gaggio, Gori, Galinidi, Galletti, Galli, Gallichi, Gallico, Galligo, Gandus, Gani, Garda, Gassen, Garza, Gasperini, Gattegno, Gattinara, Gazes, Geddes, Geller, Gemelli, Genazzani, Gentili, Gentilli, Gentiluomo, Gerold, Gerstel, Gerstenfeld, Gesess, Gerschanovitz, Ghersfeld, Ghiron, Ghissin, Giaconi, Giavol, Ginzburg, Giovanelli, Giroux, Giuili, Giuli, Glanz, Glass, Glattstein, Glicenstein, Glueck, Godell, Goetz, Goetzel, Goldbacher, Goldberg, Goldberger, Goldenberg, Goldfinger, Goldfrucht, Goldmann, Goldring, Goldschmiedt, Goldstein, Goldstaub, Golembiovski, Gomel, Gondelmann, Goudstikker, Graf, Granichstaedten, Grassetti, Grassini, Graziani, Greco, Greco-Siglina, Grego, Greiger, Gronich, Gruen, Gruenbaum, Gruenberg, Gruenland, Gruener, Gruenfeld, Gruenwald, Gruss, Guagnacchi, Guetta, Gugenheim, Guggenheim, Guglielmi, Gurewitsch, Gutierrez, Guttmann.

H

 

Haardt, Haas, Haber, Hackl, Hagmann, Hahn, Haim, Haimovici, Haimovitsch, Hajek, Hajon, Hakin, Califfi, Hamburger, Harmer, Hamania, Hanau, Handler, Hanemann Toff, Hanen, Harrari, Hasdà, Hassan, Hassid, Hasson, Haussmann, Hasan, Heilbrunn, Heimann, Heinhorn, Heischmann, Heitler, Helfer, Hepner, Herbatschek, Herbert, Herlitzka, Hersch, Herschmann, Herzer, Hirschfeld, Hirsch, Herzod (duca), Hochwald, Hodara, Holberg, Hollaender, Hollinger, Honig, Hoenisberg, Horitzky Orsini, Horn, Horniker, Horovici, Horvat, Huesca, Hupperi.

I

 

Ichainer, Illes, Isciaki, Ismalun, Israel, Israeli, Issel, Issmann, Italia.

J

 

Jacchia, Jacobson, Jacur, Jaffe, Jahni, Janowitz, Janni, Jarach, Jarè, Jenda, Jenina, Jenna, Jenni, Jesi, Jesurum, Jesullam, Job, Joffe, Johanan, Jolles, Jona, Jos, Joseph, Josz, Joung, Jules, Just.

K

 

Kabiglio, Kach, Kagnaff, Kahn, Kajon, Kalk, Kalmus, Kaminka, Kaptan, Kasman, Kastenr, Katz, Lauffmann, Kaula, Keller, Kern, Kessler, Kirsch, Lorschen, Kitt, Klauber, Klein, Kleinzeller, Klippel, Klugmann, Koch, Kohn, Kohner, Kolb, Koltzinsky, Koenigsberger, Konti, Konrad, Korn, Kornell, Kornfeld, Koschiltzki, Kostoris, Krassner, Kraus, Krauterkraft, Kreb, Kreli, Kreilsheim, Kremer, Kron, Kries, Krikunetz, Kron, Kropf, Kruskali, Krzentowski, Kuehn.

L

 

Lacis, Lackenbacher, Lacomba, Laden, Lager, Laide, Lakin, Lamberg, Lampronti, Landesmann, Laudi, Landau, Langbank, Lanternari, Lanzana, Lapajowker, Lappert, Lascar, Lassejower, Laz, Latis, Lattes, Latzer, Lavagno, Leblis, Lebreclit, Lecerf, Lechner, Lenner, Lee, Leipziger, Lekner, Lenghi, Lennox, Leone, Leoni, Leonino, Leonzini, Leperer, Lessmann, Levi, Levi Bianchini, Levibran, Levi-Cases Momigliano (tre cognomi), Levi de Veali, Levi Minzi, Levin, Levis, Levitsch, Lewish, Levy, Lewy, Lichtenstadt, Lichtenstein, Lieblein, Liebmann, Limentani, Lindemer, Linder, Lipschuetz, Liscia, Liuzzi, Livoli, Lob, Locascio-Goldschmiedt, Lodeserto, Loeb, Loeffler, Loevy, Loewy, Loisada, Lolli, Lombroso, Lopes, Lopez, Lopez-Rabello, Lorant, Loria, Loschitz, Loethe, Loevinson, Loew, Loewental, Loewenthal, Loewinson, Loewy, Luft (aria), Luftschuetz, Luisada, Lumbroso, Luria, Lesena, Lust, Lustig, Lutomirsky, Luttinger, Luzzatti, Luzzatto.

M

 

Macchioro, Macerata, Maendl, Maestri, Maestro, Magrini, Mahlberg, Maimann, Maino, Maionica, Maissa, Majò, Malvano, Manara, Manasse, Mandel, Mandelberg, Mandler, Mandula, Mangold, Mann, Mannheimer, Marach, Marcaria, Marcherai, Marcus, Margulies, Mariani, Marino, Marini, Mariotti, Maroni, Marradi, Marsiglio, Massa, Massarani, Massarek, Massiali, Matalon, Mattatia, Mattersdorfer, Mautner, Mayer, Mazzola, Mazoleni, Medina, Medvedieff, Medoro, Meinster, Melgrano, Melli, Menasci, Mendel, Mendes, Menz, Merkl, Mesha, Mestre, Michelis, Michelstaedter, Mieli, Migliau, Milano, Milla, Millul, Minerbi, Mingardi, Mires, Misau, Misan-Saia, Misano, Misul, Misrahi, Modena, Modiano, Modigliani, Modigliano, Modana, Moeller, Moisè, Molco, Molnar, Momigliani, Momigliano, Mondolfi, Mondolfo, Mondovì, Monferini, Monreale, Monselice, Monselles, Montag, Montagnana, Montalcini, Montalcino, Montalti, Montebarozzi, Montecorboli, Montefiore, Montefiori, Montel, Montiglia, Morais, Moravia, Mordo, Mordohm Morel, Morelli, Morello, Moreno, Moreschi, Moresco, Moretti, Morgenstern, Mori, Moroni, Morpurgo, Mortara, Mortera, Morway, Moscato, Moscè, Moskowitz, Moully, Mrad Esses, Mosseri, Muggia, Mugnai, Muehlstein, Muia, Muelberg, Mueller, Musacchi, Musatti, Musafia, Mustacchi.

N

 

Naar, Nacamù, Nacamulli, Nacmias, Nacson, Nador, Najschitz, Nahon, Nahum, Naim,  Namen, Namer, Nathan, Navara, Navarra, Navarro, Negrini, Neiger, Nepi, Neppi, Neri, Neppi Modana, Neris, Netter, Neumann, Nibal Raimondi, Nigris, Nissim, Nizza, Nordlinger, Norlenghi, Norsa, Norzi, Nossal, Nunes, Nunes Franco, Nunes Vais, Nuernberg, Nussbaum.

O

 

Oberdorfer, Oblath, Ocvirk, O’Hara, Ohlen, Olivieri, Olivetti, Olper, Olschki, Oppenheim, Orefice, Orefice, Orefici, Ortona, Orvieto, Oser, Osimo, Osmo, Osta, Oesterreicher, Ottolenghi, Ottolenghi Boccata, Ottolenghi di Vallepiana, Ovazza.

P

 

Pace, Pacifici, Padoa, Padova, Padovani, Padovano, Paggi, Panerai, Panieri, Paoli, Paper, Pardo, Pardo-Roques, Parente, Parenzo, Passigli, Pattin, Pavia, Pavoncello, Pegna, Perez, Perlmutter, Permutti, Perpetui, Perugina, Pesaro, Pesaro Maurogonato, Pescarolo, Philipson, Piattelli, Piazza, Picard, Picciacci, Picciaccio, Pick, Pieboni, Piesen, Pignoro, Piha, Pincherle, Pinto, Piperno, Pines, Pirani, Pirola, Pisa, Pisanty, Pisetzy, Pisinger, Pitigliani, Pitteri, Plankenstein, Plaskis, Platzek, Plaschkier, Poggetto, Poggibonsi, Poggiolini, Polacco, Poliakoff, Politi, Politzer, Pollak, Pomeranz, Pontecorboli, Pontecorvo, Pontremoli, Popper, Porges, Porta, Portaleon, Portaleone, Portnoff, Porto, Post, Pozinak, Prato, Pregel, Pressburger, Priester, Procaccia, Prohatzka, Provenzal, Pugliese, Puritz, Puttermann, Putti.

Q

 

Quercioli

R

 

Rabà, Rabbino, Rabello, Rabinovici, Racah, Radau, Raffael, Raffaelli, Rahmin, Ramm Randegger, Rappaport, Rath, Ravà, Ravà Longhi, Ravenna, Ravicz, Reah, Recanati, Reder, Redzinsky, Reeson, Reggio, Reghini, Reich, Reichenbach, Reichmann, Reinach, Reiner, Reinert, Reinhardt, Reinisch, Reis, Reiser, Reiss, Reissner, Remondini, Renier, Resignani, Restani, Reuben, Revan, Revere, Revici, Riboni, Richetti, Richtmann, Riedler, Rieger, Rieti, Rietti, Rignano, Riftin, Rimini, Rocca, Roccas, Rodriguez, Rogant, Rogers, Roumann, Romanelli, Romani, Romanin, Romanin Jacur, Romano, Romoli, Roques, Rosel, Rosen, Rosenberg, Rosenfeld, Rosenholz, Rosenstein, Rosenthal, Rosenzweig, Rosselli, Rossi, Rotbart, Roth, Rouff, Rouzel, Rovighi, Rubert, Rubinstein, Rudoi, Russi.

S

 

Sabatello, Sabbadini, Sacerdote, Sacerdoti, Sacerdotti, Sacerdotti di Carobbio, Sachs, Sacuto, Sadok, Sadun, Saadun, Saffaro, Sagà, Saiegh, Salem, Salmon, Salmona, Salmoni, Salom, Salonicchio, Saltiel, Salto, Salus, Samara, Sambulovich, Samuele, Sancò, Sanguinetti, Sanguski, Santillana, Saporta, Saralvo, Sarasson, Saraval, Saravalle, Sarfatti, Sariette, Sarsowski, Sasson, Savani, Saxel, Scazzocchio, Scandiani, Scaramella, Scarpa, Schjowitz, Schalmon, Schamasch, Schapira, Schaerf, Schick, Schiffer, Schiller, Schischa, Schlesinger, Schloss, Schmitz, Schinoltz, Schmukler, Schnur, Schoen, Schoenfeld, Schoenhaut, Schoenheit, Schoenstein, Schor, Schostal, Schotte, Schreiber, Schrelder, Schultz, Schunnach, Schuessler, Schuetz, Schwartz, Schwartzkopf, Schweiger, Schwob, Sciaky, Scitrug, Sciunnach, Sdraffa, Sed, Sefardi, Segal, Segrè, Seidel, Seidmann, Seif, Semak, Semania, Semo, Senigaglia, Senigallia, Sepilli, Serena, Sereni, Sereno, Sergi, Sermoneta, Serravalle, Serrera, Servadio, Servi, Sessa, Sessi, Sestieri, Sforni, Sermann, Siccoli Bondì, Siebzehner, Sierra, Silbermann, Silva, Sivera, Sinai, Singer, Sitri, Sivaja, Smolensky, Smolesco, Soarez, Soliani, Soavi, Somenzi, Sommer, Sommermann, Sonne, Sonnnberger, Sonnino, Sorani, Sorbi, Soria, Sornaga, Sorraga, Soschino, Spagnoletto, Spagnolo, Specos, Spiegel, Spierer, Spitilli, Spitz, Spitzer, Spizzichino, Sprinzeles, Sraffa, Stein, Steindler, Stenhardt, Stern, Steinhaus, Sternberg, Sternfeld, Sternschuss, Stettner, Stipanowitsch, Stock, Straaten, Stransky, Strossberg, Stucovitz, Stuetzel, Suarez, Subak, Subert, Sullam, Sulmona, Sun, Supino, Susani, Susin, Suess, Suessland, Sviadoschitz, Szabados, Szanatoilsky, Szeynberg, Szirmay.

T

 

Tabet, Tagger, Tagiuri, Tagliacozzo, Tailor, Tajar, Tannenbaum, Taenzer, Taubert, Taussig, Tazartes, Tedeschi, Tedesco, Teglio, Teichner, Temin, Terni, Terracina, Terracini, Tesoro, Teubal, Tewick, Thuretzky, Tiano, Tivoli, Toaff, Todeschini, Todesco, Todros, Toledano, Tolentino, Tolosa, Torres, Toscano, Toschi, Tramer, Treulich, Treves, Treves de’ Bonfili, Trevi, Trevis, Trieste, Trietsch, Trionfo, Turba, Tuerk, Turra.

U

 

Udine, Ullmann, Umano, Ungar, Urbini, Urbino, Urovitz, Usigli, Usiglio, Uziel, Uzielli.

V

 

 Valabrega, Valch, Valensin, Valenti, Valentin, Valenzin, Valobra, Valmarano, Valmarin, Varadi, Varios, Varsano, Velicogna, Venezia, Veneziani, Veneziano, Ventura, Vercelli, Veroli, Verona, Verreano, Vigdorcik, Vigevani, Vigevano, Vilcher, Vita, Vitta, Vitale, Vitalevi, Vitali, Viterbi, Viterbo, Vitta Zelmann, Vivante, Vivanti, Vovante, Vogel, Vogelmann, Vogler, Voghera, Volli, Volterra, Vretermann, Vucenovich.

W

 

Wachsmann, Walch, Wallfisch, Waschitz, Wassermann, Wax, Wehli, Weichsel, Weiger, Weil, Weiller, Weil-Schott, Weinstein, Weisberg, Weischel, Weishut, Weiss, Weiss Dodi, Weisser, Weissmann, Weizmann, Weleminsky, Welisch, Werblowsky, Wernikoff, Wilhelm, Windspach, Winternitz, Wohl, Wolf, Wolfler, Wolff, Wolfsohn, Wollemborg, Wollner, Wolner, Wortmann.

Z

 

Zabban, Zaccaria, Zaccuti, Zacun, Zacutti, Zagdun, Zalai, Zalman-Finzi, Zamatto, Zamorani, Zanotti, Zarfati, Zargani, Zarzovsky, Zebolun, Zeller, Zelman, Zemanek, Zevi, Zibell, Zibren, Ziffer, Zipper, Zitrin, Zmigrod, Zoller, Zuccai, Zuckermann, Zurk, Zweig, Zwillinger.

    L’elenco dei nominativi relativi alle quasi 10mila famiglie ebree italiane  prodotto dallo Schaerf si ferma qui. Il volume prosegue con un capitolo sulle origini e l’etimologia dei cognomi ed una ricca appendice sulle famiglie ebree nobili d’Italia.

 

   Noi proseguiremo invece l’indagine relativa ai cognomi degli ebrei sottolineando – sulla base di questo elenco – i soggetti (maschili e femminili) distintisi nel corso della storia recente e passata per attività professionali, carriere civili e militari e/o giornalisti, scrittori, attori di cinema o teatro, della televisione e quant’altro riusciremo a ‘spulciare’ scorrendo la presente lista.

 

   Utilissimo si rivelerà – almeno a ‘qualcosa’ ‘serve’ – anche “Internet” in particolare i profili Facebook e di altri social network …sarà più che ‘utile’ valutare il ‘peso’ specifico dell’ebraismo italiano oggi per quanto sarebbe senz’altro necessario avere le stime reali dell’elemento ebraico anche usufruendo dei dati relativi agli ebrei convertiti e a quelli ‘arianizzati’ durante il periodo fascista, ai ‘marrani’ di ogni periodo insomma.

 

   Un ‘lavoro’ comunque necessario che, chi vorrà, potrà – in proprio – portare avanti…perché la risposta alla domanda “chi è ebreo?” non deve rimanere lettera morta specie se si vuole con una certa esattezza addivenire ad un’idea precisa del ‘numero’ dell’accampamento ebraico in Italia.

    Secondo Giovanni Preziosi gli ebrei in Italia già in piena epoca fascista ascendevano ad un numero non inferiore ai 100mila. E’ la stessa cifra che riportano – in modo più o meno involontario – anche le statistiche fornite dal C.D.E.C. Centro Documentazione Ebraica Contemporaneo di Milano che, nella loro ‘relazione’ sull’ “antisemitismo” parlando della presenza ebraica nel paese danno una stima variabile tra i 30 ed i 100mila… Noi diciamo che i giudei in Italia sono molto più numerosi, si tratterà di capire ‘quanto’ più numerosi…

 

In ogni caso ‘conviene’ ‘seguirli’ …a questo indirizzo internet: http://www.osservatorioantisemitismo.it/default.asp

 

 

 

DAGOBERTO HUSAYN BELLUCCI

 

Direttore Responsabile Agenzia di Stampa “Islam Italia”

About these ads
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 45 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: